La Tenuta

Dieci ettari di vigneti storici si estendono ai piedi di Bertinoro, in un territorio ricchissimo di acque termali e sorgive.

Un balcone sulla Romagna

La Tenuta del Gelso è dolcemente adagiata lungo l'area a vocazione agricola di Bracciano, tra i radi corsi d'acqua del Vedreto e del Bevano, con lo sguardo rivolto al mare Adriatico.

La terra dello Spungone

Le nostre vigne si nutrono delle straordinarie qualità geologiche e minerali del terroir e del vigoroso sole di Romagna.

Tre milioni di anni fa, queste valli erano ampi e mossi fondali marini. Un lento processo di sedimentazione argillosa diede origine a vere e proprie colline sommerse, che oggi ci offrono un paesaggio caratterizzato da tipici affioramenti calcarei e arenari su cui un tempo si stagliavano i coralli.

Per via del suo aspetto pallido e poroso, questa particolare roccia è chiamata Spungone, ossia “grande spugna”.

 

All'ombra del Grande Gelso

Tramite i suoi camminamenti scoscesi, la Tenuta si inerpica tra ulivi, ciliegi e melograni accogliendo i vignaioli e i loro ospiti dentro un’esperienza naturalistica affascinante.

Lungo l’antica via dei Sodi di Bracciano che segna il fianco del Monte Maggio verso Capocolle, sorge la Casa del Gelso: luogo di ritrovo e di pace, fiancheggiato dal suo imponente guardiano, un gelso nero centenario.

 

Tesori da coltivare

Siamo impegnati nella coltivazione e vinificazione di uve Sangiovese e Albana, con l’obiettivo di condurre le peculiarità dei vitigni-simbolo di Romagna alla loro miglior espressione enologica.

Possiamo contare su caratteristiche davvero eterogenee dal punto di vista impiantistico e topografico: dalla vigna eroica del Costone - un pezzo di storia della viticoltura bertinorese - alle vigne delle Fonti, letteralmente abbeverate dalle falde termali del Bevano, fino agli allestimenti più recenti e tecnologici.

Con cura e rispetto

Siamo un’azienda a viticoltura biologica certificata. Attraverso una meticolosa cura dei dettagli, proteggiamo la salute e il vigore della pianta, accompagnandola lungo il suo ciclo vitale.

Combattiamo malattie, infezioni e scottature della vite con tecniche preventive di lotta biologica e principi attivi naturali. Possiamo così diradare i trattamenti stagionali ed eseguire solo quelli strettamente necessari. Tutte le operazioni sono svolte con atomizzatori a basso volume per diminuire l’impatto idrico.

 

I Sodi, fragili e preziosi

Una tessitura argillosa con manifestazioni calcaree di natura risorgiva: lo scenario dei Sodi di Bracciano è unico, ma anche estremamente fragile.

Grazie a un programma di inerbimento controllato non chimico, preserviamo l’integrità del suolo e lo tuteliamo da contaminazioni, erosioni e impoverimenti. L’uso di trattori cingolati a carro largo di ultima generazione ci consente di minimizzare la pressione sul terreno, limitando il compattamento e contribuendo così a rispettare le porosità.

 

Nuovo valore alla tradizione

In vendemmia, selezioniamo i migliori grappoli rigorosamente a mano e in cassette piccole, per conservare intatte le preziose proprietà del frutto.

I nostri appezzamenti ospitano anche alcuni tra i vitigni internazionali più blasonati, come Cabernet Sauvignon e Pinot Grigio. Portiamo le tipicità di queste cultivar all’incontro con il terroir bertinorese, con esiti spesso sorprendenti: vini di grande carattere, in blend o monovitigno, prodotti in edizioni limitate per rispettarne ed esaltarne l’unicità.

Identità e carattere

Un curatissimo fruttaio è all’origine dei nostri passiti, tra le produzioni maggiormente identitarie della Tenuta.

Il fruttaio è ospitato all’interno della Casa del Gelso, in una sezione dell’antico edificio colonico che offre un particolare microclima favorevole all’appassimento.

Qui eseguiamo una raffinata disidratazione degli acini di uve bianche e nere, in un ambiente salubre e controllato. L’impiego di cassettine specialistiche garantisce un eccellente grado di igiene e aerazione.

 

Qualità e tecnologia

La barricaia è allestita con tonneaux in rovere francese, all’interno delle quali riposano e maturano i vini più evoluti.

Tutti gli ambienti di cantina sono dotati di avanzate tecnologie enologiche. La pressatura soffice ci consente di estrarre i liquidi più nobili da ciascun acino e l’intero processo di vinificazione è monitorato e gestito in ogni suo dettaglio, dalle fermentazioni alla messa in bottiglia.

In uno speciale ambiente fresco e buio, si svolge l’affinamento del pregiato Metodo Classico da uve Albana della Tenuta del Gelso.